Benvenuti da Idea R | Vicenza - Romano di Lombardia (Bergamo)
Passa alla visualizzazione per i dispositivi mobili

      Idea R - Pianifica la tua comunicazione visiva a 360°

Blog

Prendere uno smanettone del software degli anni 80, aggiungere un graphic designer di nuova generazione e allungare il tutto con uno studioso di strategie di marketing. Agitare energicamente e si ottiene il blog Idea R.

Change language... English

Microsoft

Articoli sulle tecnologie e il design di Microsoft, l'innovativa compagnia fondata da Bill Gates.

Pubblicato il 1/19/2012
Categorie: Siti Web
Un esempio di infografica con ASP.NET

Proviamo a creare una semplice inforgrafica a partire da un file XML contenente i dati sulle emissioni di anidride carbonica in Europa.

Per poter posizionare le informazioni su una cartina geografica, dobbiamo aggiungere i campi latitudine e longitudine per ogni stato europeo (non c'è bisogno di una precisione elevata).

Per utilizzare i dati dobbiamo caricarli in una sorgente dati XML, utilizzando l'oggetto System.Xml.XmlDataSource, ma il problema è che l'oggetto vuole i campi dei record specificati come se fossero attributi del nodo.

...leggi tutto l'articolo.

Pubblicato il 12/24/2011
Categorie: Applicazioni Web
Come cancellare la cache degli oggetti SqlDataSource

La proprietà SqlDataSource.EnableCaching permette di salvare i risultati di una particolare interrogazione al database.
Una volta attivato il caching, se si reimposta EnableCaching a false, il risultato dell'interrogazione non viene più prelevato dalla cache ma viene rieseguito ogni volta.
La cosa che però può sorprendere è che se a questo punto si reimposta EnableCaching a true, vengono riprelevati i dati dalla vecchia cache.

...leggi tutto l'articolo.

Pubblicato il 10/23/2011
Categorie: Siti Web
Problemi con la cache dei fogli di stile

Microsoft IIS esegue un caching dei fogli stile collocati all'interno della cartella App_Themes, memorizzando quelli che sono utilizzati dalle pagine del sito (da tutte le pagine, non solo dalla pagina in questione); l'effetto si vede a occhi nudi guardando il codice HTML generato lato client e notando che sono incusi i link a file CSS che in realtà non sono stati specificati per la pagina in questione.
Questo comportamento, oltre a rendere necessaria una particolare attenzione all'ereditarietà degli stili, rischia di far sforare il numero massimo di tag di style concessi nelle versioni di Internet Explorer anteriori alla 8: in queste versioni infatti il numero massimo di tag di stile è 32 e tutti quelli successivi vengono ignorati.

...leggi tutto l'articolo.

Torna all'inizio