Benvenuti da Idea R | Vicenza - Romano di Lombardia (Bergamo)
Passa alla visualizzazione per i dispositivi mobili

      Idea R - Dai risalto al tuo marchio - Strategie di Web Marketing
  • HomeHome
  • Chi siamoChi siamo
  • ContattiContatti

Blog

Prendere uno smanettone del software degli anni 80, aggiungere un graphic designer di nuova generazione e allungare il tutto con uno studioso di strategie di marketing. Agitare energicamente e si ottiene il blog Idea R.

Change language... English
Vai al sommario del blogVai al sommario del blog

Potrebbero interessarti

I segreti del Mental Marketing #3: il complice inconsapevole

I segreti del Mental Marketing #3: il complice inconsapevole

Ecco un altro segreto del mental marketing: probabilmente sospetti che i maghi usino dei complici, ma spesso i complici ne sono inconsapevoli.

I segreti del Mental Marketing #2: il rivelatore di bugie

Ecco il secondo segreto del Mental Marketing: può un rivelatore di bugie aiutare le vostre campagne di marketing?

Ultimi pubblicati

Una semplice ma efficace strategia SEO: l’intermediario

Una semplice ma efficace strategia SEO: l’intermediario

Ottieni risultati eccezionali con questo trucco SEO. Scopri come applicare la tecnica dell’intermediario e indicizzare al meglio le tue pagine web.

[Download GRATIS] Keywords Mixer: crea long tail keywords facilmente

Google AdWords Editor offre qualcosa di simile ma molto basico, con questo strumento invece avrai il massimo controllo sulle long tail keywords.

I più letti

La fotografia di matrimonio

La fotografia di matrimonio

Ti hanno chiesto di fare qualche foto ad un matrimonio? Niente panico, ecco un breve manuale da cui partire... il resto è tutta esperienza.

Il significato dei colori

Il grafico e il web designer quando devono scegliere i colori non analizzano solo gli accostamenti, ma studiano le emozioni associate ad essi.

Scelti dalla redazione

Bitcoin e le criptovalute spiegati a mia nonna

Bitcoin e le criptovalute spiegati a mia nonna

Cos'è Bitcoin? Dove si compra? Come si conserva? Ecco una guida che chiaramente e in parole semplici ti guiderà nel mondo delle criptovalute.
Caso di studio: branding e marketing per un illusionista

Caso di studio: branding e marketing per un illusionista

Singolare caso di studio nel mondo dell'illusionismo. Abbiamo creato un brand e una campagna di web marketing con risultati eccezionali.
newsletter

Resta aggiornato sulle strategie digitali con la nostra newsletter

Dai un'occhiata agli ultimi articoli pubblicati
RSS feed

I segreti del Mental Marketing #1: il falso compromesso

Pubblicato il 5/6/2014
Categorie: Pubblicità
I segreti del Mental Marketing #1: il falso compromesso

Chi mi conosce sa che oltre alle tecnologie informatiche, la mia seconda grande passione è la magia.
L’illusionismo non l’ho mai vissuto come un lavoro, ma mi ha permesso comunque di girare il mondo facendo spettacoli (se sei curioso vedi la fan page).
Ma la domanda che mi fanno spesso è “Usi mai i trucchi magici nel marketing?”
Risposta: “Ovviamente!”

Questo articolo è il primo di una serie in cui vi svelerò alcune sottigliezze del mentalismo e come possono essere applicate con successo alla pubblicità ed al web marketing. E’ d’obbligo prima di iniziare fare una premessa: il mentalismo non si basa su poteri paranormali, ma su trucchi, spesso di natura mentale, ad esempio suggestione, manipolazione dei ricordi, ecc.

Il falso compromesso

Il segreto di cui parleremo oggi può essere applicato sia allo scaffale di un negozio, che ad un sito di e-commerce. Partiamo da due considerazioni.

  1. Chi deve fare un acquisto, soprattutto se importante, raramente compra la prima cosa che gli capita sottomano. Soprattutto oggi che è possibile paragonare prodotti molto facilmente usando Internet, preferisce dare un’occhiata anche alle alternative.
  2. Ci sentiamo molto gratificati se compriamo qualcosa dopo aver valutato le alternative, soprattutto se pensiamo di aver fatto un affare.

Come possiamo sfruttare a nostro vantaggio questo atteggiamento mentale?

Semplice, dobbiamo offrire al nostro visitatore delle finte alternative che lo portino comunque sul prodotto che vogliamo vendergli. Il fargli credere di aver valutato tutte le opzioni e di aver trovato quella giusta, è un irresistibile stimolo all'acquisto.

Attenzione però, troppe alternative disorienterebbero il nostro cliente, scoraggiandolo e spingendolo a rimandare la transazione.

Ti è piaciuto fino a qua l'articolo?

Prima di continuare nella lettura, seguici sulla nostra pagina LinkedIn cliccando il pulsante qui sotto!
In tal modo rimarrai aggiornato sulle strategie digitali non solo con i nostri articoli, ma anche con le migliori pubblicazioni che raccogliamo in giro per la rete.

Come si creano queste finte alternative?

Supponiamo di voler vendere un frullatore sul nostro sito di e-commerce.
Quando il visitatore finirà sulla pagina dedicata al nostro frullatore, dovremo “incorniciare” il prodotto in mezzo ad altri due, con un messaggio del tipo:

Chi ha valutato a questo frullatore, spesso è interessato anche questi altri.

Sono sicuro che questo messaggio non è la prima volta che lo vedete…
In totale, i tre prodotti che gli proporremo sono:

  1. Un frullatore che costa poco di meno, ma con funzionalità molto inferiori a quello che in realtà gli vogliamo vendere.
  2. Il frullatore che gli vogliamo vendere.
  3. Un frullatore con poche inutili funzionalità aggiuntive, ma che costa molto di più.

Il nostro ignaro visitatore sceglierà la seconda opzione, pensando che il compromesso (finto e pilotato) sia il frutto della sua saggezza e capacità di discernimento.

In futuro, quando un prestigiatore vi farà scegliere “liberamente” qualcosa, domandatevi se invece non siete caduti vittima di questa tecnica.

Ti è stato utile l'articolo?

Condividilo allora con i tuoi amici su Facebook!
A te basta solamente cliccare il pulsante qui sotto, ma a noi farai un enorme favore.

 

Vedi anche

I segreti del Mental Marketing #3: il complice inconsapevole

Ecco un altro segreto del mental marketing: probabilmente sospetti che i maghi usino dei complici, ma spesso i complici ne sono inconsapevoli.

I segreti del Mental Marketing #2: il rivelatore di bugie

Ecco il secondo segreto del Mental Marketing: può un rivelatore di bugie aiutare le vostre campagne di marketing?

Sei il lettore numero 6,401.

Commenti

Licenza Creative Commons

Le fotografie, i video, la grafica e i testi di Idea R sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

Articolo precedente

Articolo precedente

Trasforma il tuo schermo in uno 3D... usando un'illusione ottica

Articolo successivo

24 divertenti grafiche sui media digitali

Articolo successivo
  • Comunicazione Visiva, Direzione ArtisticaComunicazione Visiva, Direzione Artistica
  • Applicazioni, Cloud, Mobile, SoftwareApplicazioni, Cloud, Mobile, Software
  • Strategie DigitaliStrategie Digitali
  • BlogBlog
Touching finger
RSS feed
Blog

Torna all'inizio