Benvenuti da Idea R | Vicenza - Romano di Lombardia (Bergamo)
Passa alla visualizzazione per i dispositivi mobili

      Idea R - Ce l'hai una vera strategia web? Tecnologie della Persuasione

Blog

Prendere uno smanettone del software degli anni 80, aggiungere un graphic designer di nuova generazione e allungare il tutto con uno studioso di strategie di marketing. Agitare energicamente e si ottiene il blog Idea R.

Change language... English

NexusFont: gestire i font... gratuitamente

Pubblicato il 3/18/2012

Tutti prima o poi ci troviamo a dover scegliere il font che meglio si adatta ad un testo, un logo o un progetto editoriale.
La tipica ricerca che facciamo è quella di scrivere il testo che vogliamo provare, ad esempio con Microsoft Word, e poi scorrendo il menu a tendina dei font disponibili, vedere come cambia la scritta.
Questo è un approccio inefficace, per i seguenti motivi:

  • il processo è molto lungo e noioso;
  • possiamo vedere la nostra scritta solo con il font corrente, mentre sarebbe utile fare anche un'analisi comparativa, per notare anche le sottili differenze al fine della migliore resa;
  • possiamo provare solo i font installati e non quelli che magari, per non appesantire il sistema, teniamo in librerie separate.

Mi aspettavo esistessero molte soluzioni volte a risolvere la questione, invece non è ho trovate così tante e quasi nessuna risolveva tutti e tre i problemi:

  • ci sono quelli che permettono di provare un testo personalizzato, ma solo con un font alla volta (ad esempio Linotype FontExplorer);
  • ci sono quelli che permettono di avere una visione di più font contemporaneamente, ma senza la possibilità di personalizzare il testo di prova (ad esempio AMP Font Viewer);
  • ci sono quelli che infine permettono entrambe le cose, ma solo con i font installati (ad esempio la versione on line MyFontBook).

Dopo una lunga ricerca ho trovato NexusFont, un'applicazione creata dal coreano Noh JungHoon: è fatta bene, è esattamente quello che cercavo ed è pure gratuita.
Oltre a risolvere tutti i suddetti problemi, ha anche le seguenti funzionalità:

  • si possono raggruppare i font e categorizzarli in insiemi personalizzati;
  • si possono aggiungere parole chiave ai font, per poi eseguire ricerche efficaci;
  • si possono installare/disinstallare i font con un semplice click;
  • mentre NexusFont è in funzione, tutti gli altri programmi vedono tutti i font, anche quelli non installati;
  • si possono conservare librerie aggiuntive anche su dispositivi esterni USB, che NexusFont riconoscerà automaticamente;
  • NexusFont trova i duplicati anche se hanno nome differente, permettendo di ottimizzare il sistema;
  • ne esiste anche una versione per iPhone.

NexusFont

Che dire, considerato che esistono applicazioni blasonate a pagamento che non hanno tutte queste funzionalità, fargli un applauso è quasi un obbligo.

Sei il lettore numero 6,436.

Commenti

Articolo precedente

Articolo precedente

E' arrivata la beta di Photoshop CS6

Articolo successivo

Interaction Awards 2012, lo smartphone spiegato a mia nonna

Articolo successivo

Torna all'inizio