Benvenuti da Idea R | Vicenza - Romano di Lombardia (Bergamo)
Passa alla visualizzazione per i dispositivi mobili

      Idea R - Gli altri sanno chi sei? Progetta la tua identità grafica

Blog

Prendere uno smanettone del software degli anni 80, aggiungere un graphic designer di nuova generazione e allungare il tutto con uno studioso di strategie di marketing. Agitare energicamente e si ottiene il blog Idea R.

Change language... English

Google Tag Manager: come non affogare negli script

Pubblicato il 10/3/2012
Categorie: Strategie Digitali

Eccolo qui! L'incubo di gestire tutti i vostri script e tag di Google è finito.
Dovete distribuire su migliaia di pagine i vostri tag di conversione AdWords, i tag dei goal di Analytics, script per il tracking dei banner, ecc.?
Sapete cosa intendo: iniettare scriplet, codice JavaScript condizionale, tag personalizzati in molte pagine differenti è un processo che spesso causa molti errori, ma ecco arrivare la soluzione direttamente da Google: Google Tag Manager.
Usando lo strumento gratuito Google Tag Manager, potrete mettere SOLO UN tag all'interno di ogni pagina, lo STESSO tag per tutte le pagine.
Poi gestirete tutti i vostri tag con Google Tag Manager, saranno infatti le vostre pagine ad andare a prendersi i tag specifici da un server Google; sì, avete capito bene, non dovrete aggiornare mai più le pagine.
Date un'occhiata al video introduttivo.

Sei il lettore numero 6,707.

Commenti

Articolo precedente

Articolo precedente

La trappola del pay-per-lead nel web marketing

Articolo successivo

Tutorial: scritte grunge con Adobe Illustator

Articolo successivo

Torna all'inizio