Welcome to Idea R | Branding - Web Agency - Digital Strategies
Switch to the mobile layout

      Idea R - Plan your visual communication at 360°

Blog

Take a software geek from the 80s, add a new generation graphic designer and dilute with a longtime marketing strategist. Shake vigorously and you'll get the Idea R's blog.

Change language... italiano

La trappola delle sfumature sul nero in Adobe Illustrator

Published on 3/28/2011
Categories: Visual Communication

Il nero può essere puro o ricco (detto anche composito). Il primo è il nero classico che si ottiene con l’inchiostro nero, il secondo prevede una o più percentuali di altri colori che permettono di ottenere una resa del nero più brillante ed intensa (viene percepito dall’occhio umano come “più” nero). Il nero registrazione non viene usato per la stampa dei lavori, ma solo per quei casi in cui la stampa deve apparire su tutte le lastre offset, tipicamente i crocini di registro appunto.

Nero CMYK
Puro 0C, 0M, 0Y, 100K
Ricco 63C, 52M, 51Y 100K
Freddo 60C, 0M, 0Y, 100K
Caldo 0C, 60M, 30C, 100K
Registrazione 100C, 100M, 100Y, 100K
Designer 70C, 50M, 30Y, 100K

Non c’è bisogno di usare il nero ricco per i testi descrittivi (per intenderci i body in corpo 9 o 10), si rischierebbe soltanto di rendere impossibile il registro dei testi in quadricromia, specie in presenza di grazie o corpi sottili, generando un fastidioso effetto sfocatura. Nella stampa digitale inoltre il nero ricco tende ad essere impreciso. Per tali motivi il nero ricco andrebbe usato con parsimonia, limitandosi alle campiture (aree nere e fondi piatti) ed alla sovrastampa.
Anche il nero puro nasconde però delle insidie, nell’immagine seguente ottenuta con Adobe Illustrator, il rettangolo magenta sfuma nella metà superiore su uno sfondo nero ricco e su uno puro nella metà inferiore; come si può notare su nero puro l’effetto è deludente, è presente infatti una zona centrale chiara che non si desidererebbe in una sfumatura su sfondo scuro.

M

Il difetto è dovuto al fatto che mentre il magenta si scarica, il nero non fa abbastanza in fretta a caricarsi, mentre su nero ricco ci sono le altre componenti dei colori che supportano la sfumatura. La soluzione è quella di inserire la componente nera nel rettangolo durante la sfumatura, cioè invece di sfumare magenta 100%, opacità 100% fino a magenta 100% e opacità 0%, sfumare magenta 100%, opacità 100% fino invece a magenta 100%, nero 100% e opacità 0% (l’immagine seguente mostra l’effetto finale su nero puro).

MK

Un altro sistema è quello di creare una sfumatura da nero 100%, opacità 100% a nero 100%, opacità 0%.
Poi nel pannello Aspetto aggiungere un nuovo riempimento magenta posizionato sotto a quello sfumato e impostare la fusione di quello superiore come moltiplica.

Moltiplica

Per quanto riguarda le immagini in Scala di Grigio, invece, è cosa buona convertire anch’esse in quadricromia, in questo modo, un punto nero K100% verrà reso in nero ricco garantendo un risultato migliore.

You are the reader number 8,069.

Comments

Previous article

Previous article

Painting with the light

Next article

Venice - The libertine carnival

Next article

Scroll to top