Welcome to Idea R | Branding - Web Agency - Digital Strategies
Switch to the mobile layout

      Idea R - Do your competitors are always ahead? - Raise your voice with web marketing!

Blog

Take a software geek from the 80s, add a new generation graphic designer and dilute with a longtime marketing strategist. Shake vigorously and you'll get the Idea R's blog.

Change language... italiano

Dipingere con la luce

Published on 10/21/2011
Categories: Photography

This article is available in English too.

Quella che vado ad esporre è una tecnica che in alcuni casi potrebbe essere sostituita da un'apposita post-produzione, ma molto spesso è utile utilizzarla al momento dello scatto per ottenere effetti originali.
Come dice il titolo, si tratta di utilizzare una torcia elettrica per "dipingere" il soggetto: si mette il soggetto completamente al buio e, usando il cavalletto e tempi di posa molto lunghi, con un fascio luminoso stretto si inizia a illuminare le zone di interesse, che saranno poi le uniche poi visibili sulla fotografia. Più ci si sofferma su una zona (o si rallenta la pennellata), più questa risulterà illuminata. Si possono ovviamente usare anche luci colorate.
Si noti che il fotografo/pittore non deve necessariamente stare fuori dalla scena per non rischiare di finire nella fotografia finale, ma muovendosi al buio può tranquillamente passare anche davanti all'obiettivo.
La tecnica può essere utilizzata in molti contesti, ad esempio:

  • per dipingere i contorni e i particolari di un soggetto,
  • dirigendo il fascio di luce verso l'obiettivo si possono creare delle scritte e
  • all'interno di grotte, non avendo a disposizione sistemi di illuminazione potenti e complessi, si può usare la tecnica per pennellare le superfici rocciose.

Nella foto seguente, con la torcia ho pennellato velocemente la scena e poi mi sono soffermato sulle pagine del libro e sul volto del soggetto, a simulare una luce che usciva dal libro stesso ad illuminare il volto.

Dipingere con la luce

You are the reader number 5,851.

Comments

Previous article

Previous article

Style sheets caching problems

Next article

Venice - The libertine carnival

Next article

Scroll to top