Welcome to Idea R | Branding - Web Agency - Digital Strategies
Switch to the mobile layout

      Idea R - Do others know who you are? Design your corporate identity
  • HomeHome
  • About UsAbout Us
  • ContactsContacts

Blog

Take a software geek from the 80s, add a new generation graphic designer and dilute with a long time marketing strategist. Shake vigorously and you'll get the Idea R's blog.

Change language... italiano

You may be interested in

Irritated by your blog performance? Boost it using the cloud!

Irritated by your blog performance? Boost it using the cloud!

Are you using the world's fastest hosting? If you have a bad architecture, your blog won't have a great performance. Here is the ultimate solution.

How to make your website look great on social media

Your links on social media have sometimes no featured photo? The description is truncated? Here's a short guide to not leave things to chance.

Last published

Milano Design Week 2017, Design Districts

Milano Design Week 2017, Design Districts

Ventura Lambrate and Tortona, here are the best creations that we discovered in the 2 districts of the Fuorisalone Milan Design Week 2017.

How to design a FAKE B2C brand for a real B2B service

Interesting case study where to advertise B2B services we created a fake B2C product in a guerrilla marketing campaign.

Most popular

Lazy loading and the SEO problem, solved!

Lazy loading and the SEO problem, solved!

The best SEO solution to index your dynamically loaded contents, no more compromises!

Case study: IED Open Day, building a font by hand... literally

These days graphic design is mainly the result of software tools. Here's a case study where a brand is designed with glue and scissors

Editor's pick

Mental marketing secret #1: the fake compromise

Mental marketing secret #1: the fake compromise

Can mentalism influence marketing? As a marketing professional and a long term magician, I will reveal you some tricks.

How to dramatically increase social media LIKEs to your web site

Here's a free download that I created some time ago. It's a good tool for increasing engagement, but use with caution.
newsletter

Stay informed on digital strategies

RSS feed

Facebook contro Disqus: l'importanza social del commento

Facebook contro Disqus: l'importanza social del commento

Non so se vi hanno avvisato, ma il classico sito Internet vetrina è morto.
Scusate la provocazione, ma a parte gli scherzi non è in crisi tanto il concetto di vetrina, quanto la modalità monodirezionale della comunicazione: "io azienda ti mostro cosa vendo e tu guardi in silenzio". Oggi è molto più importante creare un dialogo attorno ad un prodotto e dopo averlo creato, tentare di condurlo nella direzione desiderata.
Il web non è più autoreferenziale. I siti Internet che esordiscono sulla home page con "Siamo l'azienda leader del settore..." stanno sprecando solo spazio. La gente non legge il web, lo scansiona e quelle poche cose che legge devono essere assolutamente pertinenti e non complimenti fatti a se stessi.

Pensate all'ultima volta che avete prenotato un hotel via Internet, probabilmente l'ultimo sito che avete visitato è proprio quello dell'hotel stesso.  Questo poiché sapete che il sito dell'hotel non può essere obiettivo, per definizione.
Io personalmente inizio le mie ricerche da Trip Advisor, poi leggo reportage di altri viaggiatori e solo alla fine vado sul sito dell'hotel e lo faccio esclusivamente per prenotare.

E' per tutte queste ragioni che bisogna evitare di fare monologhi, piuttosto creare delle discussioni e coinvolgere i visitatori.
Ecco dunque l'importanza del commento, l'errore più grande è quello di creare un blog aziendale e non dare la possibilità ai visitatori di commentare.
Peggio di questo c'è solo dare la possibilità di commentare, ma censurare i commenti sgraditi. Quando vedo un hotel che ha solo commenti a 5 stelle, la cosa mi puzza, già mi immagino un esercito di content editor che scrivono commenti favorevoli a 2 euro l'uno.

Potete realizzare da soli un vostro sistema di commenti, ma vi consiglio di appoggiarvi ad uno dei due principali provider, Facebook Comments e Disqus; non tanto per pigrizia, quanto per la loro integrazione nativa con i social media.
Cosa vuol dire questa cosa? Semplicemente che quando un visitatore commenta un vostro articolo, il commento non rimane nei confini del vostro sito Internet, ma si propaga sui principali social network.Vi pare poco?

Facebook Comments

Ho usato Facebook Comments per un paio di anni, l'integrazione è molto semplice e tutti i commenti finiscono direttamente nell'OpenGraph di Facebook.
Fine dei punti postivi.
Il suo più grosso difetto è che i commenti si legano inscindibilmente con l'URL della pagina, sicché se cambiate dominio o struttura delle directory, perdete tutti i commenti dei vostri visitatori (per un motivo o l'altro a me è già capitato 3 volte).

Facebook Comments

Disqus

Mi piace molto Disqus, la sua interfaccia di moderazione è completa e soprattutto fornisce uno strumento per migrare i commenti da un sito all'altro.
Quest'ultima funzione non sarebbe nemmeno necessaria, Disqus infatti vi permette di legare i vostri articoli ad un codice numerico univoco, svincolandoli dalla loro posizione fisica.
Un'altra cosa molto interessante che offre Disqus è la possibilità di assegnare gli articoli ad una categoria e proporre così al visitatore in automatico altri articoli che trattano tematiche simili. La cosa può essere estesa anche ad articoli provenienti da altri siti, in questo caso verrete pagati per ogni click.

Disqus

Le funzionalità di Disqus surclassano Facebook Comments su moltissimi aspetti, brevemente ne riassumo alcuni nella tabella seguente, evidenziando quelli che secondo me sono più importanti.

Caratteristica Facebook Disqus
Integrazione con i Social Media Solo Facebook, ma in questo caso l'integrazione è maggiore, soprattutto con le pagine aziendali. Facebook, Twitter, Google+ e Disqus.
Richiede una password per commentare No, se si è già loggati su Facebook. Sì, la prima volta bisogna creare un account Disqus.
Volendo lo si può abbinare ai principali social network, così le volte successive non sarà più necessaria la password.
Segnare un apprezzamento a commenti di altri lettori Sì. Sì.
Spostamento di commenti da un URL ad un altro No. Sì, utilizzando uno strumento messo a disposizione da Disqus.
Associare i commenti ad un identificativo indipendente dall'URL No. Sì, associate tutti i commenti ad un identificativo numerico e poi dormite sonni tranquilli: potrete cambiare titolo, pagina, URL o addirittura dominio, i commenti vi seguiranno sempre.
Notifiche automatiche in caso di commenti No, questo è un altro grosso difetto. Pregiudica la vostra possibilità di essere tempestivi nelle risposte, è vostra responsabilità accedere periodicamente alla dashboard per vedere se ci sono nuovi commenti. Sì.
Generazione di riferimenti automatici ad articoli della stessa categoria No. Sì, a costo zero oltre alla sezione commenti vi trovate anche i "See also".
Pubblicazione di annunci PPC No. Sì, poi è tutto da vedere se sul vostro blog volete fare pubblicità a blog di altri.
Layout liquido (larghezza dinamica) Solo sui siti mobili, su desktop la larghezza è fissa e va stabilita a priori nelle proprietà del plug-in. Sì.
Integrazione con Google Analytics Sì. Sì.
Strumenti di analisi sofisticati No. Sì, anche se personalmente preferisco gestire tutto con Google Analytics.
Dashboard Vedete raggruppati tutti i commenti, ma non vi è dato sapere a quale articolo fanno riferimento. Potete immaginare qualcosa di più inutile? Molto intuitiva e con tutto quello che serve.

Ti è piaciuto fino a qua l'articolo?

Prima di continuare nella lettura, seguici sulla nostra pagina LinkedIn cliccando il pulsante qui sotto!
In tal modo rimarrai aggiornato sulle strategie digitali non solo con i nostri articoli, ma anche con le migliori pubblicazioni che raccogliamo in giro per la rete.

Web Analytics

Se volete misurare il vostro ROI (Ritorno di Investimento) potete usare gli strumenti di analisi di Disqus, io preferisco integrarlo in Google Analytics in modo da poter tenere d'occhio la portata sociale del sito da un'unica consolle.
Entrambi i componenti sono facilmente integrabili in Google Analytics, brevemente vi mostro le poche righe di codice JavaScript che dovete aggiungere.

Facebook Comments

Ci si sottoscrive ad un evento all'interno della funzione di inizializzazione (la funzione jQuery controlla se la funzione di inizializzazione esiste già ed in questo caso la estende).

$(function ()
{
    // Append facebook event subscription to facebook initialization
    var exsistingFbAsyncInit = window.fbAsyncInit;
    if (exsistingFbAsyncInit == null)
        window.fbAsyncInit = subscribeFacebookComment();
    else
        window.fbAsyncInit = function ()
        {
            exsistingFbAsyncInit();
            subscribeFacebookComment();
        };
});
 
function subscribeFacebookComment()
{
    FB.Event.subscribe('comment.create', function (targetUrl)
    {
        _gaq.push(['_trackSocial', 'Facebook', 'Comment', targetUrl.toLowerCase()]);
    });
}

Disqus

Si assegna una funzione di callback all'evento commento, all'interno della funzione di configurazione

function disqus_config()
{
    this.callbacks.onNewComment = [function() { ondisquscomment(); }];
    ...
}
 
function ondisquscomment(comment)
{
    _gaq.push(['_trackSocial', 'Disqus', 'Comment', disqus_url]);
}

Conclusioni

Con degli strumenti così sofisticati ed allo stesso tempo semplici da usare, non ci sono scuse per non iniziare ad "ascoltare" i vostri visitatori. In un epoca in cui i siti web si moltiplicano esponenzialmente, il vostro sito fa molto presto a finire nel dimenticatoio. Coinvolgete dunque i vostri visitatori, saranno più propensi a diffondere viralmente i vostri contenuti.

E ovviamente... se volete condividere le vostre esperienze o se utilizzate con soddisfazione altri strumenti, indovinate un po'? Lasciate un commento!

Ti è stato utile l'articolo?

Condividilo allora con i tuoi amici su Facebook!
A te basta solamente cliccare il pulsante qui sotto, ma a noi farai un enorme favore.

 

You are the reader number 2,331.

Comments

comments powered by Disqus
Creative Commons License

Photographies, videos, graphics and texts by Idea R are licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Previous article

Previous article

Case study: TAV Engineering, branding for B2B services

Next article

How ASP.NET can efficiently control the client cache

Next article
  • Visual Communication, Art DirectionVisual Communication, Art Direction
  • Apps, Cloud, Mobile, Software DesignApps, Cloud, Mobile, Software Design
  • Digital StrategiesDigital Strategies
  • BlogBlog
Touching finger
RSS feed
Blog

Scroll to top