Welcome to Idea R | Branding - Web Agency - Digital Strategies
Switch to the mobile layout

      Idea R - Bring out your brand - Web Marketing strategies
  • HomeHome
  • About UsAbout Us
  • ContactsContacts

Blog

Take a software geek from the 80s, add a new generation graphic designer and dilute with a long time marketing strategist. Shake vigorously and you'll get the Idea R's blog.

Change language... italiano

You may be interested in

How to design a FAKE B2C brand for a real B2B service

How to design a FAKE B2C brand for a real B2B service

Interesting case study where to advertise B2B services we created a fake B2C product in a guerrilla marketing campaign.

Taco Bell, breakfast in a George Orwell's world

Superb graphics for the Taco Bell advertising campaign, inspired by a Cold War world, where all breakfasts are equal.

Last published

Milano Design Week 2017, Design Districts

Milano Design Week 2017, Design Districts

Ventura Lambrate and Tortona, here are the best creations that we discovered in the 2 districts of the Fuorisalone Milan Design Week 2017.

Irritated by your blog performance? Boost it using the cloud!

Are you using the world's fastest hosting? If you have a bad architecture, your blog won't have a great performance. Here is the ultimate solution.

Most popular

Lazy loading and the SEO problem, solved!

Lazy loading and the SEO problem, solved!

The best SEO solution to index your dynamically loaded contents, no more compromises!

Case study: TAV Engineering, branding for B2B services

How to create a brand that keeps distance from the cold and aseptic image of the metal industry, focusing instead on the human aspect.

Editor's pick

Mental marketing secret #1: the fake compromise

Mental marketing secret #1: the fake compromise

Can mentalism influence marketing? As a marketing professional and a long term magician, I will reveal you some tricks.

How to dramatically increase social media LIKEs to your web site

Here's a free download that I created some time ago. It's a good tool for increasing engagement, but use with caution.
newsletter

Stay informed on digital strategies

My reviews on the subject...

The Copy Book is a historical collection of the most interesting and most famous copywriting works, an inspirational big book that I consult with pleasure.

RSS feed

10 esempi per capire il Guerrilla Marketing

Published on 9/16/2014

Per capire cosa si intende per guerrilla marketing (termine coniato da Jay Conrad Levinson), bisogna avere presente cosa sia un'azione militare di guerriglia: 

  • di solito è compiuta dall'avversario più debole;
  • non viene condotta in campo aperto, poiché l'avversario più debole non è in grado fronteggiare il nemico più forte;
  • viene usato un armamento leggero facilmente trasportabile;
  • vengono impiegate poche truppe;
  • vengono usate tattiche non convenzionali, tipicamente mordi e fuggi;
  • l'azione di guerriglia non è mai fine a se stessa, ma volta al conseguimento di obiettivi strategici;
  • maggiore è il supporto della popolazione locale, maggiore è la probabilità di successo.

Il corrispondente nel mondo della pubblicità della guerriglia militare è il guerrilla marketing:

  • basso budget
  • marketing non convenzionale e sensazionalistico;
  • il suo successo è affidato in gran parte al passa parola.

I primi due punti sono particolarmente importanti, infatti spesso vengono associate al guerrilla marketing campagne pubblicitarie che hanno soddisfatto solo uno dei due punti. Tappezzare la città di adesivi non è guerrilla marketing, è solamente una campagna a basso budget, indipendentemente dal fatto che abbia avuto successo o no.
Per contro, una campagna come quella della Europe Assistance Italia che ha fatto sbucare un sottomarino in pieno centro a Milano, è ai confini della definizione di guerrilla marketing: è sicuramente efficace, sensazionalistica e non convenzionale, ma ho qualche dubbio sul basso budget.

Europe Assistance Italia

Il guerrilla marketing non ha canali di comunicazione prefissati, se ne possono usare di nuovi come quelli tradizionali. Ad esempio la birra Tyskie fa un uso molto creativo degli adesivi, sempre in linea con la filosofia guerrilla marketing, ovvero basso budget e non convenzionalità.

Rentokil, azienda specializzata in disinfestazioni, affigge un manifesto pubblicitario che di notte con le luci ultraviolette si arricchisce di nuovi scarafaggi. Il messaggio arriva forte e chiaro: non ce ne è mai uno solo.

Anche il classico volantino può essere utilizzato in maniera non convenzionale, ad esempio anziché darlo in mano ai passanti, viene infilato loro di nascosto in tasca. In Romania ogni 2 minuti viene rubato un telefono cellulare. Vodafone pubblicizza la sua assicurazione contro il furto assumendo dei borseggiatori professionisti per fare il lavoro al contrario: infilare di nascosto nelle borse dei passanti le cartoline pubblicitarie a forma di smartphone.

Vodafone

Ti è piaciuto fino a qua l'articolo?

Prima di continuare nella lettura, seguici sulla nostra pagina Google+ cliccando il pulsante qui sotto!
In tal modo rimarrai aggiornato sulle strategie digitali non solo con i nostri articoli, ma anche con le migliori pubblicazioni che raccogliamo in giro per la rete.
Se poi vorrai premere anche il pulsante +1, ci aiuterai a diffondere l'articolo sul web.

 

Ecco un altro esempio di volantino consegnato "a tradimento".
Agli alluci della gente che prende il sole viene attaccato un cartellino (come quello degli obitori) per ricordare loro che il cancro della pelle è in agguato e il sole uccide.

Cancro della pelle

Rimanendo in tema, perché non utilizzare un gadget
Regaliamo ai bagnanti dei teli spugna... fatti a forma di bara.

Cancro della pelle

I passanti ormai non guardano più i manifesti pubblicitari, nemmeno quando gli stanno accanto come ad una fermata dell'autobus. Coca Cola realizza un manifesto in velcro per pubblicizzare le nuove bottiglie antiscivolo: in questa maniera l'ignaro passante viene letteralmente agganciato e strattonato dal poster.

Coca Cola

In tema di packaging, la prossima invece la trovo geniale.
Le campagne di sensibilizzazione sociale sono le candidate ideali per utilizzare campagne di guerrilla marketing: basso budget ma necessità di scuotere l'animo della gente. Per raccogliere fondi per aiutare le persone che ogni giorno vengono ferite dalle mine antiuomo, la pubblicità sulla bustina del ketchup è perfetta: non solo quando la apriamo eseguiamo un'amputazione ed esce il sangue, ma poiché siamo stati noi a farlo, inconsciamente ci sentiamo responsabili. 

Landmine ketchup

Guardiamo adesso un esempio di car wrapping.
Lo zoo di Copenhagen realizza questa pubblicità per gli autobus della città... impossibile non notarla!

zoo

I distributori automatici sono spesso strumenti delle campagne di guerrilla marketing.
UNICEF sensibilizza la gente sul problema dell'acqua non potabile, installando un distributore di acqua sporca: inserendo 1$ (che in realtà finisce direttamente come donazione) si può scegliere la malattia che desideriamo: malaria, dengue, dissenteria, ecc.

UNICEF

Ti sono piaciuti questi esempi? Continua a seguirci, ne pubblicheremo molti altri.

Ti è stato utile l'articolo?

Condividilo allora con i tuoi amici su Google+!
A te basta solamente cliccare il pulsante qui sotto, ma a noi farai un enorme favore.

 

See also

Come creare un finto brand B2C per un vero servizio B2B

Interessante caso di studio dove per pubblicizzare dei servizi B2B è stato creato un finto prodotto B2C in una campagna di guerrilla marketing.

You are the reader number 8,704.

Comments

comments powered by Disqus
Creative Commons License

Photographies, videos, graphics and texts by Idea R are licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Previous article

Previous article

How to make your website look great on social media

Next article

How to fix your ASP.NET site to be responsive on Windows Phone

Next article
  • Visual Communication, Art DirectionVisual Communication, Art Direction
  • Apps, Cloud, Mobile, Software DesignApps, Cloud, Mobile, Software Design
  • Digital StrategiesDigital Strategies
  • BlogBlog
Touching finger
RSS feed
Blog

Scroll to top